Special Issues 2019

"Skills and competences in maritime logistics: managerial and organizational emerging issues for human resources"

The Call for Abstracts is available here.

Abstracts submission deadline: 15.2.2019 extended! 5.3.2019. Full papers submission deadline: 15.5.2019. Abstracts and full papers will undergo double blind review.

The Special Issue will be published in Septembre 2019.

 

"Studying organizations: identity, pluralism and change"

The proposal has a strong and direct connection with the annual Workshop of Researchers in the Organizational Field.

The Call for Papers is available here.

Full papers submission deadline: 15.4.2019. Full papers will undergo double blind review.

The Special Issue will be published in May 2019.

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell'Unesco

Contributions and working papers
On issue: 
Field: 
Management
Abstract: 

Le riflessioni proposte nel contributo sono una sintesi dei risultati più significativi emersi dal Gruppo di Studio e Attenzione ( GSA) denominato "Management per la sostenibilità dello sviluppo turistico e la competitività delle destinazioni" che ha coinvolto dieci atenei italiani nel corso del 2011. Obiettivi del GSA sono stati, da un lato, una riflessione critica sulla trasferibilità dell'approccio alla sostenibilità maturato tra gli studiosi di economia ambientale al settore turistico e, dall'altro, la validazione dello stesso attraverso l'applicazione a differenti territori turistici italiani. Un ruolo centrale ha occupato anche la definizione delle forme e degli strumenti di governo delle destinazioni turistiche che scelgono di perseguire la sostenibilità come fattore competitivo per il successo nel medio-lungo termine.

Nel lavoro, si richiamano i principi della sostenibilità e il contesto competitivo attuale e futuro che caratterizza la domanda e l'offerta del settore turistico. Il modello di Weaver è indicato come chiave interpretativa, strumento di posizionamento e gestione della posizione di una destinazione turistica sostenibile. Nella parte finale si riportano i risultati di sintesi dell'applicazione di tale modello alle destinazioni turistiche dolomitiche dichiarate patrimonio Unesco, rinviando i risultati completi riferiti all'insieme delle destinazioni oggetto del GSA al volume che sarà pubblicato nei primi mesi del 2012.