Dibattitto aperto sui fini dell’impresa

Come introdotto nell'Editoriale del numero 1/2020, Impresa Progetto - Electronic Journal of Management apre un dibattitto sul tema dei fini dell'impresa, alla luce del recente Statement on the Purpose of a Corporation della Business Roundtable. La proposta di dibattito è stata poi ulteriormente articolata alla luce dell'emergenza sanitaria e degli stimoli alla riflessione che ne derivano.

Quanti desiderano intervenire nel confronto possono inviare i loro contributi secondo le modalità specificate nel documento di Addendum alla proposta di dibattito.

Strategie competitive, innovative e sostenibili nel passaggio dal settore petrolifero e combustibili fossili alle energie rinnovabili. Il caso ERG

Contributions and working papers
On issue: 
Field: 
Management
Authors: 
Abstract: 

Il presente articolo si propone di analizzare i fattori che hanno portato le imprese energetiche in Italia al passaggio dai combustibili fossili alle energie rinnovabili. A tal fine, introduttivamente viene esaminato il mercato dei combustibili fossili fino agli anni Novanta ed il passaggio dalla raffinazione di idrocarburi in Italia alla raffinazione nei Paesi produttori. Tale analisi mette al centro il caso dell’impresa ERG, con il suo cambio di business e l’attuale strategia, basata su innovazione e catena del valore sostenibile come fattori chiave per la competitività.

Oltre al buon esempio di ERG, tuttavia, occorre più in generale una strategia energetica nazionale più efficace, volta a ottenere un equilibrio più efficiente dell’intero mercato elettrico, in cui sistemi ibridi e più dinamici combinano la produzione di energia da gas con quella da fonti rinnovabili.

L’articolo si conclude mostrando come nell’ambito energetico gli investimenti e le strategie delle grandi imprese e il mercato globale dell’energia siano fortemente influenzati dalle politiche pubbliche. Nell’attuale scenario, in cui si auspica la dismissione dei combustibili fossili in favore di energie più pulite, la causa di un rallentato sviluppo delle rinnovabili risulta essere la politica degli incentivi economici, ancora diretti -oltre che all’energia verde- in massiccia parte ancora ai combustibili fossili.